Leishmaniosi canina: come sfruttare al massimo gli esami di laboratorio

Cari colleghi, abbiamo colto una duplice occasione per presentarvi un aggiornamento riguardo all'utilizzo degli esami di laboratorio per la diagnosi e il monitoraggio della leishmaniosi canina. E' infatti stata da poco pubblicata una esaustiva review sul prestigioso Veterinary Clinical Pathology, da noti autori italiani (Paltrinieri et al; Vet Cli Pathol 2016, 45: 552-578), in cui vengono presi in considerazioni i diversi strumenti diagnostici a nostra disposizione e le strategie più corrette per una stadiazione clinica e per il controllo nel tempo dei pazienti in terapia. E' inoltre imminente, in quel di Verona, il congresso nazionale SCIVAC dedicato alle malattie infettive, in cui si parlerà anche di leishmaniosi. Abbiamo quindi preparato due documenti che vi alleghiamo, in cui riassumiamo le linee guida riportate nella suddetta review. Siamo certi che troverete i due allegati estremamente utili per la vostra pratica clinica. Buona lettura e buon aggiornamento.

Ugo Bonfanti & Walter Bertazzolo