Login

MyLav blog

Vi proponiamo un CytoQuiz relativo ad un caso molto inusuale. Si trattava di un gatto adulto con pancitopenia all'esame emocromocitometrico (neutropenia, anemia poco rigenerativa e piastrinopenia). Il gatto mostrava inoltre una grave iper-proteinemia con un tracciato elettroforetico come da immagini. Nel PDF allegato trovate infatti alcune immagini rappresentative dello striscio e il tracciato in elettroforesi capillare delle sieroproteine.

Circa il 10% delle cellule circolanti mostrava un aspetto come da immagini:

1) come definite il tracciato delle sieroproteine?

2) che origine potrebbero avere le le cellule delle immagini?

3) quale ipotesi diagnostica potreste emettere?

4) quali altre indagini proporreste ai proprietari per giungere ad una diagnosi definitiva?

Tra pochi giorni vi risponderemo alle varie domande nei commenti sottostanti.

Walter Bertazzolo, Direttore Scientifico di MYLAV



  • Creato il: 2019-05-19 - 19:29:23
  • Postato da: Walter Bertazzolo
  • Categoria: CytoBlog

Commenti: 3
  • immagine di Walter Bertazzolo
    Walter Bertazzolo  veterinario  ha scritto: 24/05/2019 - 15:30:41
    Cari colleghi, ecco le risposte alle domande: 1) il tracciato è tipico di una gammopatia monoclonale 2) le cellule mostrate nelle immagini hanno aspetto linfo-plasmacitoide 3) l'ipotesi più plausibile è che si tratti di una neoplasia ematopoietica di derivazione linfo-plasmacitoide (es. mieloma o linfoma linfo-plasmacitico leucemico) 4) è indicata la stadiazione clinica completa, con esame del midollo osseo e ricerca di lisi ossee
  • immagine di Sira
    Sira   veterinario  ha scritto: 20/05/2019 - 18:58:50
    Picco monoclonale delle gamma che considerando l’aspetto delle cellule allo striscio depone per un sospetto plasmocitoma. Aspirato midollare Per valutare coinvolgimento della sede da parte della neoplasia per giustificare la tricitopenia
  • immagine di Cinzia Platè
    Cinzia Platè  veterinario  ha scritto: 20/05/2019 - 17:26:46
    picco monoclonale nelle gamma sospetto plasmocitoma citologia midollare