Login

MyLav blog

Ci capita spesso di ricevere richieste di consulenza allorché l'elettroforesi mostri tracciati allarmanti come quello indicato nell'immagine a lato. Si tratta di picchi molto accentuati e stretti in regione alfa-1, immediatamente dopo il picco delle albumine.

Solitamente non è  nulla di preoccupante: si tratta semplicemente di un campione lipemico. Con lo strumento a nostra disposizione, le lipoproteine in caso di siero lipemico, migrano tutte insieme in quella regione determinando picchi che sono proporzionali all'intensità della lipemia, e quindi anche alla concentrazione di trigliceridi.

Per cui basta risottoporre un campione di siero non lipemico e ripetere l'elettroforesi, oppure più semplicemente, immaginare di "tagliare" quel picco e considerare il tracciato come se non esistesse.

Walter Bertazzolo



  • Creato il: 2019-02-26 - 07:53:19
  • Postato da: Walter Bertazzolo
  • Categoria: Biochimica clinica

Commenti: 0
Non ci sono commenti al momento.