Login

MyLav blog

Cari colleghi, la European Society of Dirofilariosis and Angiostrongylosis (ESDA) ha recentemente pubblicato le linee guida per la diagnosi e la gestione clinica delle diverse forme di filariosi canina e felina.

Vi alleghiamo il documento che riassume tutti gli step essenziali per gestire correttamente la filariosi cardiopolmonare canina. Per quanto è di nostro interesse, ovvero la diagnostica di laboratorio della malattia, si enfatizzano i seguenti punti:

1) I test antigenici sono dotati di ottima accuratezza diagnostica, tranne che nel caso di infestazioni con un modesto numero di parassiti, in particolare quando scarseggiano le femmine adulte

2) andrebbe sempre fatta anche la ricerca di microfilarie mediante test di Knott, al fine di migliorare la sensibilità della ricerca e di trovare eventuali infestazioni miste con altre specie di filiarie

3) i test antigenici possono dare dei risultati falsamente positivi in caso di infestazione con Angiostrongylus o Spirocerca

Per coloro che vogliono approfondire l'argomento vi invitiamo a leggere l'intero PDF allegato.

Luigi Venco

Walter Bertazzolo



  • Creato il: 2017-11-18 - 14:37:12
  • Postato da: Walter Bertazzolo
  • Categoria: Aggiornamento bibliografico

Commenti: 0
Non ci sono commenti al momento.